Jan Blomqvist – The Space in Between

Con “The Space in Between ritroviamo un nostro caro amico Jan Blomqvist che con ‘Time Again’ fece già parlare di se qui in Italia e anche con il memorabile Remix di Tommy Vee fu nominato ai Dance Awards di quel anno. Nei ultimi anni Jan Blomqvist è partito alla conquista del Mondo e questo primo Singolo ci racconta di collegamenti interrotti, narrazioni incoerenti, fughe dalla realtà e di spazi alternativi. Il nuovo album di Jan Blomqvist “Disconnected” è contraddittoriamente ambientato in un momento di costante connessione. Riguardai i nostri tempi, riguarda questa generazione. Il mondo è sempre più collegato, via e-mail, Facebook, Instagram. Tutti seguono tutti, leggono e condividono post, commenti ed immagini. Avatar e profili sono intrecciati su più canali, tutti in comunicazione polifonica tra loro. Il contatto umano è cambiato ed una sua parte importante sta avvenendo online. Il mondo si sta restringendo, il significato del tempo è cambiato per sempre. Internet offre innumerevoli opportunità di autorealizzazione che aspettano solo di essere colte. A volte sembra che la prossimità virtuale faccia sì che le persone si disconnettono nella vita reale poiché la varietà di possibilità può essere travolgente. Essere disconnessi è una maledizione o una soluzione.

 

Troviamo in questo Singolo anche un Remix del supershooter Ben Boehmer. Accattivanti arpeggi, atmosfere seducenti e teneri groove, il remix di Ben Böhmer di “The Space In Between” di Jan Blomqvist è tanto ipnotico quanto una canzone. Spinto da un bassline dalle linee magnificamente pulite e da una deliziosa melodia, questa interpretazione è semplicemente di classe mondiale.

“Disconnected” è stato registrato, prodotto e scritto – in collaborazione con Felix Lehmann e Ryan Mathiesen – in varie località del mondo: dall’Islanda a New York, dalla California e ritorno a Berlino – e anche i vari Video sono stati girati li. L’album stilisticamente rientra in linea con il distinto suono Blomqvist, e solo più adulto e lungimirante – come tra l’altro è diventato proprio lui!