Oppure scegli il tuo Servizio Musicale preferito

Jon and Roy – Runner

Codice di accesso: semplicità. Basta digitare mentalmente la password e l’ingresso al suono mondo dei Jon and Roy è garantito. Il duo canadese che dà il nome al progetto, a cui si aggiunge il bassista Louis Sadava, è tornato in studio per il settimo album The Road Ahead is Golden.

Un disco “on the road”, il cui ideale apripista è il singolo Runner, in perfetto connubio concettuale. La semplicità della band originaria della provincia di British Columbia non è il rifugio di menti poco fertili, semmai è il suo esatto opposto. Il “banale” giro armonico strimpellato dalla mano morta di Jon Middleton, le morbide spazzole sventolate da Roy Vizer esaltano la materia prima racchiusa in Runner: un’idea. 

Immaginate di gustare la ricetta casalinga più semplice che vostra nonna vi cucinava, poi scomponete gli elementi che l’hanno resa possibile: materie prime semplici, genuine. Ma cosa fa la differenza? La mano callosa della cara nonnina. Questo in fondo è il vecchio mantra del folk: la schiettezza produttiva al servizio di grandi idee, e la sapienza di esaltarne il sapore senza complicarlo con inutili spezie e condimenti. 

Ma il bello di Runner, e di tutto l’imminente album The Road Ahead is Golden dei Jon and Roy, è anche il sapore antico (il folk) ricreato con attrezzi elettrici e non esclusivamente acustici. Una dottrina alla Iron & Wine, per intenderci.

Prendete poi il videoclip. La  corsa del protagonista con la canzone Runner in cuffia, mentre la band (in tuta) suona in maniera statica su un furgone a passo d’uomo. Insomma, da un lato si corre e dall’altro si sta fermi o poco più. Un sorso di ironia che ben si sposa con la ricetta genuina e antica del folk-rock firmato Jon and Roy.